Primo Magazine Interview

ILARIA OREFICE SINGS CANTO A TENORE
- The Male Low Voice Range of Ancient Songs are Performed by a Woman
- A Strange Sound of Sardinian Tradition Captures a New Audience in the Digital Age

 

Canto a tenore is a style of singing from Sardinia with deep, guttural voices to harmonize behind a soloist. The vocal method has been the domain of men for centuries. Ilaria Orefice, a native of Sardinia, has broken the glass ceiling to sing the low bass traditions of canto e tenore. PRIMO spoke with her recently about singing this unique style of Sardinia. Tell us about yourself.

I am 35 years old and I am Italian; to be precise I come from the island of Sardinia. I am currently a vocal performer, teacher of vocal techniques and accredited researcher of the voice. I started my career like many, singing modern repertoires in local bands, then I decided to undertake a path to study modern singing techniques for certifications to teach them. My ear was always captivated by the most particular sounds, of distant populations, fascinated by all the extraordinary things that the human voice is capable of doing. So I started studying Overtone Singing, and from there I branched out to many other styles, including canto a tenore Sardo.

 

FEBBRAIO 2022

Intervista:
Throat Singing - stupire è l'unico obiettivo?

Ho avuto la fortuna di entrare in contatto con Ilaria Orefice.
Me l’ha segnalata un caro amico sardo come lei.
La segnalazione era di stupore con frase tipo “una donna che canta come un uomo“.
Ho sentito alcuni suoi video. Lo stupore è stato grande. Vorrei capire, l’ho contattata e le ho posto alcune domande.

Ilaria, per un ascoltatore normale come me, ascoltare i tuoi video è stato uno shock.
Il Throat singing (Canto Armonico Difonico) non è certo un canto di tutti i giorni e nemmeno orecchiabile.

Il Throat singing è solo un canto virtuoso strano?

GIUGNO 2021

Italiani Worldwide (articolo)

Il canto armonico difonico permette di cantare da due o più note contemporaneamente.
E’ un metodo utilizzato in antiche tradizioni canore (Mongolia, Tuva e in Europa ad es in Sardegna), per secoli, conoscendo la tecnica tramandata, però spesso senza conoscere il perché.

Ilaria Orefice ha avuto il merito di catalizzare l’interesse in questa tecnica particolarissima permettendo di analizzarla dal punto di vista scientifico.
Inoltre ha fondato una scuola ed un metodo di insegnamento di questa tecnica in grado anche di agevolare la respirazione dosando la fuoriuscita dell’aria, di migliorare la risonanza, la percezione dei suoni e il riscaldamento.
Per questa ragione praticare canto difonico oltre ad essere importante in sé è un’esperienza necessaria per ogni cantante.

 

 


 

giugno 2021